> > Prima casa, zero imposte per acquisti di under 36 (Il Sole 24 Ore)

Prima casa, zero imposte per acquisti di under 36 (Il Sole 24 Ore)

15.06.2021

Oggi vi invitiamo alla lettura di un interessante articolo pubblicato il 9 Giugno da Il Sole 24 Ore di cui riportiamo un riassunto:

"I giovani che non hanno più di 36 anni e che procedono all’acquisto della prima casa, possono contare su uno sconto fiscale notevole all’atto del rogito. Lo Stato azzera le imposte sulla compravendita, sia quando questa avviene da un privato che da una ditta di costruzioni. Tale agevolazione fiscale si applica però solo fino al 30 giugno 2022, salvo proroga.
Lo sconto concerne l’atto di compravendita e il mutuo bancario, non il contratto preliminare per il quale restano dovute l’imposta di registro, l’imposta ipotecaria, l’imposta di bollo e la tassa ipotecaria. 
Per poter accedere al beneficio fiscale è necessario avere determinati requisiti:
- non bisogna possedere altri immobili;
- i soggetti non devono aver compiuto trentasei anni di età nell’anno in cui l’atto è rogitato;
- deve sussistere un Isee inferiore a 40mila euro.
Viene da sé che se uno degli acquirenti ha i requisiti e l’altro acquirente ne è invece privo, il beneficio si applica alla sola parte di valore imponibile riferibile all’acquirente dotato dei requisiti richiesti.
Per chi compra da un privato, l’agevolazione consiste nell’azzeramento delle imposte di registro, ipotecaria e catastale. Per chi compra invece da una ditta (ossia nelle compravendite soggette ad Iva) non si pagheranno le imposte di registro, ipotecaria e catastale; restano, anche qui, da pagare il bollo, le tasse ipotecarie e i tributi catastali. L’Iva deve essere pagata al venditore, ma l’acquirente matura un credito d’imposta (non rimborsabile) da spendere: 
- per pagare le imposte di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni e donazioni dovute su atti e denunce presentati dopo la data di acquisizione del credito;
- per pagare l’Irpef dovuta in base alla dichiarazione dei redditi da presentare successivamente alla data dell’acquisto;
- per compensare le somme dovute a titolo di ritenute d’acconto, di contributi previdenziali o assistenziali o di premi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e sulle malattie professionali.
Oltre allo sconto delle tasse sull’atto di compravendita, la nuova normativa per under 36 prevede delle agevolazioni anche sulle imposte da versare sul mutuo. In particolare, non si dovranno versare l’imposta sostitutiva e le imposte di registro, ipotecaria e di bollo."

Consapevoli dell'importanza e del valore che un investimento immobiliare rappresenta per il cliente, e il peso che un'operazione del genere può avere soprattutto per le giovani coppie, siamo lieti di incentivare e presentarvi tale agevolazione fiscale.
Noi della Bosco Costruzioni siamo l'interlocutore giusto per chi sta pensando ad uno degli investimenti più importanti della vita: l'acquisto della propria casa. Proprio per l'attenzione che riserviamo ai nostri clienti, vi proponiamo tale opportunità. Potrebbe infatti essere sfruttato per chi fosse interessato, per l'aquisto degli appartamenti disponibili presso Residenze St. Moritz di Limena o presso Residenze Sainte Maxime di Selvazzano. 

Bosco Costruzioni. Per chi riconosce la qualità
post-spa-1